Tagliolini al Tartufo Bianco pregiato
Tagliolini al Tartufo Bianco una pasta all'uovo dall'odore unico
Tagliolini al Tartufo Bianco pregiato
Tagliolini al Tartufo Bianco una pasta all’uovo dall’odore unico

Tagliolini al Tartufo Bianco pregiato o tuber magnatum Pico

I Tagliolini al Tartufo Bianco, sono il primo perfetto, da portare in tavola ai vostri ospiti, è il primo piatto più raffinato, gustosissimo e dall’aroma inconfondibile! Una pasta molto semplice da preparare, con pochi deliziosi ingredienti. L’acquisto della materia prima, è la parte più importante, al fine di garantire il successo di questa ricetta che ruota principalmente sul prezioso e unico aroma del tartufo. Per questa ricetta abbiamo infatti, acquistato il Tartufo Bianco Pregiato, dal sito IlTartufo.com, sito specializzato sul prezioso tubero.

Come preparare i tagliolini al tartufo bianco

tagliolini al tartufo bianco richiedono pochi passaggi, si lessa la pasta all’uovo e scolata al dente, il nostro prezioso tubero, va pulito e fatto a fettine, di cui, una parte messa nel burro, l’altra lasciata da parte per la decorazione finale. Ecco tutti i passaggi per preparare la pasta al tartufo bianco, che ora vedremo in dettaglio.

Caratteristiche principali del Tartufo Bianco di Alba

È un tubero prezioso e delicato, per esaltare al massimo il suo profumo ha bisogno di qualche attenzione, se pur piccola: sia nel cucinare i Tagliolini al Tartufo Bianco che nella conservazione del tartufo stesso.

La regola principale è quella di eliminare, quando ci occorre, tutto il terriccio che lo ricopre, con molta cura e delicatezza, e affettarlo molto sottilmente, con l’apposito attrezzo taglia tartufi, e solo al momento di servirlo, per non ossidarlo e fargli perdere tutto il suo aroma.

Per questo tipo di pasta, abbiamo usato un tartufo bianco pregiato fresco, potete utilizzare del tartufo nero scorzone, se non è una cena particolare; in quel caso potete anche provare, in alternativa alla pasta all’uovo, degli gnocchetti acqua farina.

Ti potrebbe interessare anche:  Pesto genovese e il basilico da agricoltura idroponica

Ingredienti

  • Pochi ingredienti per i nostri tagliolini al Tartufo Bianco:
  • Pasta all’uovo 250 g
  • Tartufo bianco prezioso 80 g
  • Aglio uno spicchio
  • Olio extravergine (EVO)
  • Sale fino q.b
  • Burro 40 g

Durata: 40/50 min Livello: Facile Dosi: 4 persone Calorie: 439Kcal a porzione

COME PREPARARE LA PASTA AL TARTUFO BIANCO

Come primo passaggio, per la preparazione di questa gustosa ricetta, si comincia con la pulizia attenta del tartufo bianco. Con acqua fredda, sciacqualo delicatamente e con cura elimina l’eccesso di terra presente sul tubero, quindi con l’ausilio di un pennellino, dalle setole semidure; va sempre delicatamente spazzolalo, al fine di togliere le tracce della terra rimaste e quindi, asciugarlo con molta cura e delicatezza.

Ora appoggiamolo su un tagliere e, con l’aiuto del coltellino idoneo ai tartufi, facciamo delle lamelle molto sottili e mettiamole in una ciotola di vetro. Mettiamo dell’olio (EVO) e versiamolo in una padella antiaderente e scaldiamolo insieme al burro.

Prendiamo lo spicchio di aglio e leviamogli la pellicina bianca, conosciuta anche com camicia e togliamo anche il germoglio all’interno dello spicchio; quindi mettiamolo in padella con l’olio caldo e il burro sciolto e facciamolo leggermente rosolare, per qualche minuto. Ora togliamolo e mettiamoci al suo posto, le scaglie del nostro prezioso Tartufo Bianco e togliamo la padella dal fuoco. Non versiamo tutte le lamelle di tartufo, ma ne lasciamo un pò per la presentazione del piatto finale.

Ti potrebbe interessare anche:  mozzarella di bufala campana e la caprese di mozzarella DOP

Mescoliamo con un cucchiaio il condimento, e lasciamo insaporire, per qualche minuto, le scaglie di tartufo. Ora possiamo cuocere la pasta all’uovo in acqua salata e scoliamole al dente; in questa fase ricordate di lasciare un pò di acqua di cottura da parte, ora possiamo versare la pasta, nel condimento in precedenza cucinato.

Sempre con il cucchiaio e una forchetta, giriamo il tutto delicatamente, e aggiungete dell’acqua di cottura per creare la cremina che aiuterà a legare il tutto; fatto questo possiamo impiattare e versiamoci in cima qualche scaglia di tartufo bianco, che darà maggiore profumo al nostro piatto.

CURIOSITA’-CONSIGLI-CONSERVAZIONE DEL TUBER MAGNATUM PICO

  1. Se non facciamo subito i tagliolini all’uovo ecco, due consigli fondamentali, per la conservazione del tartufo:
  2. Essendo un tubero molto delicato, si può conservare per un massimo di 7/8 giorni, conservandolo in un luogo fresco e buio, avvolto in una garza e chiuso in un barattolo ermetico di vetro.
  3. Prima di mangiare il nostro tartufo, pulirlo delicatamente, ma velocemente, sotto l‘acqua corrente fredda e finire la pulizia, con l’ausilio di uno spazzolino o di un pennello con setole semidure.
Ti potrebbe interessare anche:  Carbonara Ricette Originale passo dopo passo...

Il tartufo è un fungo sotterraneo, un fungo ipogeo, infatti il nome latino Tuber significa, “escrescenza di terra”, un nome che ricorda, proprio, la sua forma, talvolta irregolare e che nasce e si sviluppa, sotto il suolo.

I tartufi, nascono spontaneamente, in simbiosi particolarmente con alcuni alberi, come le querce, e sono “scovati” dai tartufai, grazie al loro intuito e profonda conoscenza del territorio e dal prezioso e insostituibile aiuto, dei loro cani da tartufo.

Il tartufo può essere nero, come quello di Norcia o bianco, conosciuto anche come il tartufo bianco d’Alba, prodotto tipico delle Langhe e del Roero.

PREZZO TARTUFO BIANCO

Il prezzo del tartufo per 20 grammi, è di circa 400€. Il giro di affari, a livello nazionale Italiano, tra il tartufo fresco trasformato e la sua conservazione, si aggira intorno ai 500 milioni di euro annui.

Con queste cifre, si può parlare serenamente di “oro bianco“, basti pensare che nel 2016 furono venduti circa 500kg di Tartufo Bianco d’Alba. E direi che possiamo parlare di tagliolini all’uovo di tartufo bianco all’oro!

Se vuoi approfondire la storia dei tagliolini al tartufo bianco leggi l’articolo su It.Wikipedia.org